Newsletter


La spesa in tempo di crisi:

fare le scelte giuste e risparmiare

Ci sono tutta una serie di scelte che gli Italiani da qualche tempo a questa parte stanno iniziando ad adottare modificando le  loro abitudini di spesa. Da un lato la crisi economica spinge a frenare gli acquisti, tagliare il superfluo e spendere il proprio denaro in modo più oculato, dall’altro anche scelte di natura etica ed ambientale portano sempre più famiglie a consumare meno e meglio, stando attenti  alla  provenienza, alla stagionalità, alla qualità ed all’impatto  ambientale della propria spesa.

risparmiare sulla spesa

Per spendere meno non c’è solo una corsa ai discount, a coupon e buoni sconto o ai prodotti a marchio delle grandi catene dei supermercati:  filiera corta e prodotti a km 0 per esempio sono sempre più gettonati mentre prendono piede i gruppi d’acquisto solidale o biologico ed  i Farmer’s Market, mercatini dove i produttori locali possono vendere direttamente al pubblico i loro prodotti, come ortaggi, cereali, frutta, conserve, formaggi e salumi oppure li spediscono direttamente  ai gruppi d’acquisto che nascono grazie a forum o social network.  In questo modo il vantaggio per il consumatore è duplice: si diventa consapevoli della provenienza del prodotto acquistato e di come è stato realizzato, sapendo realmente quello che si mangia, la riduzione del numero di passaggi legati alla distribuzione e commercializzazione, al trasporto e all’imballo fa diminuire il prezzo finale del prodotto oltre a ridurre sensibilmente l’impatto ambientale dello stesso a tutto vantaggio del bilancio familiare e del benessere del pianeta.

La crisi economica ha poi diminuito gli sprechi alimentari, meno cibo viene gettato grazie alla riduzione delle quantità acquistate, ad un più saggio riutilizzo degli avanzi e ad una maggiore attenzione rivolta alle scadenze dei cibi e alla riscoperta di piatti poveri della tradizione italiana, in primis quelli a base di legumi, che consentono di mangiare sano ed in modo equilibrato spendendo poco. E’ inoltre aumentata l’autoproduzione di molti prodotti come il pane, lo yogurt, ma anche i detersivi o le conserve fatte in casa e sono in molti che hanno scelto di dedicare un angolo del proprio terrazzo o giardino ad un orticello fai da te. Anche qui i social network aiutano chi sceglie di autoprodurre, per esempio il gruppo Facebook "Le Econome" è ricco di suggerimenti, ricette e consigli sull'autoproduzione, oltre ad organizzare gruppi di acquisto per i propri iscritti.

Insomma cambiare stile di vita comporta un guadagno che non è solo economico, il portafogli, la salute e l’ambiente ringraziano.

Fonte foto: web


Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Check out

Cerca

PayPal

Contattaci

Servizio clienti disponibile 24/7

Telefono:Inviaci una email

Contatta il nostro servizio clienti
  • Seguici su

     
      

    Bellezza e Dintorni by Sterling Farmaceutici P.IVA 03975820873

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie.

Ti rimandiamo alla nostra sezione Note Legali, Privacy e Cookies per ulteriori approfondimenti.

Ok

Visita il sito mobile